Maldarizzi

Alfa Romeo 4c, il coupé venuto dal futuro

08 luglio 2013

Alfa Romeo 4C, il coupé venuto dal futuro In tanti hanno sognato, inutilmente, di avere una “macchina del tempo”. Ma da oggi, perlomeno, sarà possibile averne una che proviene direttamente dal futuro: l’Alfa Romeo 4C è arrivata.

Presentata al Salone di Ginevra, dopo anni di indiscrezioni e prototipi, la supersportiva ha conquistato il cuore degli alfisti, e non solo.

L’attesa è stata lunga, ma n’è valsa la pena: elegante, sinuosa, scattante e leggera – pesa “solo” 895 chili – la coupé da sogno, destinata a riaccendere la passione statunitense per il marchio del Biscione, sarà fra le auto più potenti del mondo: con una velocità massima che supera i 250 km/h.

Il motore, un turbo di cilindrata 1.750 a iniezione diretta per 240 cavalli montato in posizione centrale, è interamente in alluminio. Con un’accelerazione che va da 0 a 100 km/h in meno di cinque secondi. La produzione prevista è di tremilacinquecento esemplari l’anno: dei quali, meno della metà destinati al mercato europeo.

La 4C – assemblata negli stabilimenti Maserati di Modena – correrà per le strade a partire da settembre 2013.

Un debutto in grande stile che rappresenta l’inizio di una progressiva integrazione industriale fra Alfa Romeo e la casa del Tridente: un processo destinato a portare altri frutti in futuro e che incomincia a bordo della 4C. La sportiva “venuta dal futuro” .